LIGHT IT UP BLUE

ARTE è anche esaltare la bellezza del proprio io, attraverso l’aiuto agli altri

STRESA FESTIVAL 2014

STRESA FESTIVAL 2014
 e con il ricordo dell’edizione 2013           Ecco il calendario 2014...

LA TRACCIA LASCIATA DAL MOVIMENTO – Bologna

LA  TRACCIA  LASCIATA  DAL  MOVIMENTO – Bologna
Vernissage venerdì 14 marzo 2014 ore 17,00 mostra collettiva LA TRACCIA LASCIATA DAL MOVIMENTO    La traccia lasciata dal movimento ci ha portato a creare la base di questa mostra che racchiude in sé l’originalità di queste nostre artiste. Il movimento è attivo, astratto, riguarda la fisicità, ma nasce dalle emozioni e dal desiderio.                         Laura Baroli ha giocato con materiali diversi creando light box che evidenziano il potere della natura e dei sentimenti umani; Annalisa Ciacco che propone un movimento di cui solitamente non ci preoccupiamo, interno a noi, quasi vibrante; Emma Civallero, attraverso i suoi acquerelli, parla del movimento naturale del fuoco, dell’aria, un movimento che l’uomo non può controllare, ma di cui ha sempre avuto curiosità; Fiorella Manzini sembra voler esprimere esattamente l’aspetto astratto e dirompente del movimento, quasi come fosse primordiale;     La mostra sarà visitabile presso i locali della Nuova Galleria d’Arte la Piccola di via Santo Stefano 29/i sino a martedì 25 marzo 2014.   Staff La Piccola     Ufficio Stampa Nuova Galleria d’Arte “La Piccola” Via Santo Stefano 29i 40125 Bologna orari: dal martedì al sabato 11.00-19.00 domenica 10.00 – 13.00 lunedì chiuso tel. 051 22 41 72  Laura Baroli presente alla rassegna bolognese  è stata ospite artistica dell’edizione 2013 di “Poetiche Armonie” a Santhià, qui fotografata  con il conduttore della serata Renzo Bellardone (titolare di Scrissi...

ROSSINI OPERA FESTIVAL 2014 – Pesaro

OPERA III alla Lavanderia a vapore di Collegno

OPERA III alla Lavanderia a vapore di Collegno
  07/03/2014 OPERA III composizione musicale di Charles Mugel concept e coreografie di Giuseppe Bucci light Designer Alex Bryand. photo credit Gregory Batardon Opera III é il terzo capitolo del ciclo Résonance Initiatique (Risonanza Iniziatica). Il progetto rivisita il processo dei riti iniziatici di ogni popolo rilevandone l’essenza. Durante ognuno di questi capitoli, l’iniziato Giuseppe Bucci, resta l’elemento costante, mentre la definizione della guida é incarnata da interpreti provenienti da diversi universi artistici. In questo terzo segmento il legame creato é di natura sonora. La guida, qui Charles Mugel, accompagna l’iniziato verso una verbalizzazione di tipo sonoro, generata da un sistema di sensori scandita dall’eco del movimento corporeo. Questo binomio, tramite l’avvicinamento e le variazioni delle frequenze sonore, induce l’iniziato alla scoperta di nuovi parametri emotivi paragonabili a quelli della coscienza dell’Essere. Il movimento diventa il vettore ed il legame della coscienza del corpo energetico. Il corpo energetico crea il legame fra il noi e il «non manifesto». Esso rappresenta il «non-manifesto» nel suo aspetto fondamentale: la sorgente dalla quale scaturisce lo stato di coscienza, come la luce emanata dal sole. E’ formato da variazioni composte da una moltitudine di oscillazioni sonore in continua evoluzione. La guida conferisce all’iniziato, vestito di una tuta a cui é applicato un sistema di sensori, un alfabeto di frequenze/suoni come una riappropriazione di una voce cosciente: l’origine di un nuovo stadio del viaggio iniziatico. GIUSEPPE BUCCI nel 2000 entra a far parte del Ballet du Grand Théatre de Genéve icome ballerino solista. Per oltre 10 anni ha partecipato a creazioni di coreografi tra cui Cherkaoui, Teshigawara, Forsythe, Jobin, Childs e altri ancora. Forte di questa esperienza inizia un percorso coreografico dando vita a nuove esperienze creative. Dal 2010 è artista freelance dando spazio a nuovi orizzonti e a nuove scelte artistiche, tra cui numerose collaborazioni alla regia in opere teatrali. Attualmente è Art Director dell’Associazione FullFork la cui mission è quella di promuovere la creazione di opere che abbinano la danza e il movimento in genere ad altre discipline, come l’arte cinematografica, visiva, grafica e...