Scherzando con i corni- i Corni della Scala

Scherzando con i corni- i Corni della Scala

Stresa Festival 30 agosto 2020

Scherzando con i corni- i Corni della Scala

Stresa Festival 30 agosto 2020

 SCHUBERT, Minuetto dalla Sinfonia n. 2

  1. C. GOUNOD,  Scherzo dalla Sinfonia n. 2
    L.V. BEETHOVEN,  Scherzo dalla Sinfonia n. 9
    F. MENDELSSOHN, Jagdlied da Im Grünen op. 59
    A. DVOŘÁK, Scherzo dalla Sinfonia n. 9
    J. BRAHMS, Intermezzo Opera 118 n. 2
    S. RACHMANINOFF, Scherzo per orchestra
    L.V. BEETHOVEN, Scherzo dalla Sinfonia n. 3*

Trascrizioni per ensemble di A. Sormani – *commissione Stresa Festival, prima esecuzione assoluta

Questo concerto rientra nell’area tematica Beethoven 2.0

Proposta sicuramente interessante, quella dei Corni della Scala, così come risultano interessanti tutte le formazioni fatte di un solo strumento, vedi i mandolinisti, i sax, gli archi. Con i quasi quattro metri di lunghezza arrotolata, il corno può emettere una vastissima gamma di tonalità, dalla più cupa, alla più squillante, esaltando il tono celebrativo, il classico richiamo alla caccia, la possanza e la dolcezza.

I Corni della Scala, risultano veramente gradevoli ed offrono un concerto molto vario che lo rende piacevole; per mio personale sentire, ho gradito particolarmente lo Scherzo dalla Sinfonia n. 9 di DVOŘÁK, per la prima volta udito con una formazione simile ed ho apprezzato la resa sonora e virtuosistica di RACHMANINOFF.  Simpatica la presentazione dei vari brani che, anche se un po’ didascalica, ha avvicinato la formazione al pubblico ed il direttore Angelo Sormani ha dato spazio a tutti gli elementi dell’orchestra, con molta semplicità ed affabilità.

La Musica vince sempre.

Renzo Bellardone.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.