Lenny is on the town again –  Il Maggiore 25 agosto 2018

Lenny is on the town again –   Il Maggiore 25 agosto 2018

A 100 anni esatti dalla nascita del grande Leonard Bernstein, in molti hanno voluto celebrare la ricorrenza e ricordare il grande patrimonio musicale che il poliedrico compositore, direttore e pianista ci ha lasciato. Anche lo Stresa Festival ha pensato di commemorarlo in più momenti ed ha addirittura commissionato a Moisés P. Sánchez una composizione ispirata a Bernstein.

Lenny is on the town again

Moisés P. Sánchez Ensemble
Moisés P. Sánchez
, pianoforte, composizione e direzione

Juan Carlos Aracil, flauti

Enrique Rodriguez, tromba e filicorno

Cristina Mora, voce

Luis Verde, sax soprano

Rafael Aguila, sax tenore

Julien Ferrer, trombone

David Sancho, tastiere

Toň0 Miguel, contrabbasso

Alberto Brenes, batteria

Pablo Mrtin Jones, percussioni

 

 

Musiche originali ispirate a Bernstein

Prima assoluta
Commissione Stresa Festival
In collaborazione con “Los Veranos De la Villa” di Madrid

 

 

Musica particolare che non lascia spazio ad un giudizio ‘di mezzo’: o non piace o cattura completamente. Secondo uno stile d’avanguardia viene inserita una certa ripetitività a costituire ‘il motivo dominante’ ed anche Sanchez ha seguito questa linea compositiva; se al primo ascolto sembra eccessivo, a distanza di solo poche ore ci si rende conto che il cervello ha registrato quella musica e da qui la validità di una scrittura che viene ricordata.

Sicuramente non immediata ed inconsueta, ma le interpretazioni sono vibranti e coinvolte  in un susseguirsi di assolo come nella migliore tradizione jazzistica, chiave in cui Sanchez ha reinterpretato alcuni leit motiv di Bernestein; qua e la appare ‘Maria…Maria..’ dal celeberrimo West Side Story che ha segnato ben più di un’epoca.

 

La Musica vince sempre

Renzo Bellardone

Un commento a “Lenny is on the town again –  Il Maggiore 25 agosto 2018”

  1. Renzo Bellardone ha detto:

    Rompiamo le regole !!!! Mi permetto io stesso di riportare alcuni positivi commenti sulla serata di Sanchez. Non tutti sono avvezzi all’uso del computer e sono stato richiesto di sottolineare il coinvolgimento creatosi con l’ensemble e le musiche di Sanchez.
    Renzo Bellardone

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *