VIAGGIO NELL’IMMAGINARIO a Tronzano Vse

VIAGGIO NELL’IMMAGINARIO a Tronzano Vse

 

A Tronzano Vercellese , presso l’ex Albergo del Sole dal  29 al 31 marzo 2014 un collettiva di Artisti locali presenta  “ VIAGGIO NELL’ IMMAGINARIO” ovvero la Creatività nelle sue molteplici possibilità espressive.

Immagine1

Yvette Geissbuhler

 

Paola Camoriano

Organizzata da Paola Camoriano ed Yvette Geissbuhler, la rassegna viene proposta dall’Associazione Culturale  “La Voce”, particolarmente vivace in questo scorcio di 2014, in collaborazione con la locale Pro Loco ed il patrocinio della Provincia di Vercelli e del Comune di Tronzano Vercellese.

Tronzano

locandina firmata da Paola Camoriano

La mostra si propone come un percorso esplorativo nelle diverse espressioni artistiche, dalla pittura  alla scultura fuori dagli schemi tradizionali, dal fumetto alla pirografia, dalle illustrazioni alle installazioni realizzate con materiali di riciclo per mantenere un occhio attento al tema ecologico-sociale: materiali poveri, come il legno, vengono disegnati da una fiamma trasformandosi in opere d’ arte. Pezzi di ricambio, viti, bulloni, tubature, da comune spazzatura si uniscono l’ uno all’ altro diventando incredibilmente enormi insetti o volatili di travolgente bellezza.

Gli artisti che espongono sono Massimiliano Bertolotti, con i suoi I dipinti, illustrazioni  con acquerelli o acrilici su carta, oltre a numerose installazioni costruite su supporti lignei e realizzate con materiali riciclati e di scarto   trasformandoli in opere d’ arte. Paola Camoriano (creatrice dello sfondo della locandina dell’evento), espone fumetti ed illustrazioni pubblicati da svariate case editrici, bozze a matita e a colori, e un quadro ad acrilici su pannello di polistirolo. Utilizza matita, china, ecoline, acquerelli, tempere ed acrilici prevalentemente su cartoncino bianco o écru. Ennio Cobelli  tratta temi di carattere ecologico-sociale utilizzando immagini surreali per rappresentare in modo più incisivo la già drammatica realtà. Le tecniche utilizzate sono molteplici: dall’ olio classico, all’ acrilico, all’ uso di materiali riciclati. Yvette Geissbuhler  realizza i suoi dipinti  prevalentemente ad olio,i avvicinandosi  al mondo dell’ astrattismo e espressionismo. Nelle sue sculture realizza personaggi senza definizione, puntando alla ricerca della comunicazione attraverso il movimento di strutture di per sé statiche. Ivan Grasso  rappresenta soggetti  sia del mondo reale  che dei mondi più fantasiosi,  come alcuni  supereroi dei fumetti e del cinema per passare poi  a copie fedeli di celebri opere artistiche. I supporti utilizzati sono per lo più tavole in legno di pioppo incise a fuoco con il pirografo in alcuni casi acquerellate al caffè, utilizzando la ‘tecnica del soffio’.  Matteo Giammarinaro realizza  dipinti  di carattere figurativo, con rimandi espressionistici attraverso l’utilizzo della tecnica mista su  tavola. Giancarlo Palazzo, da sempre  ha coltivato la passione per le arti figurative perchè sono un mezzo potente di  espressione di quello che l’uomo è: tensione drammatica a qualcosa di grande che non riesce ad afferrare con le sue forze, ricerca della soddisfazione. Opera con l’ aerografo su tavola usando colori  acrilici.

La mostra sarà visitabile sabato 29 dalle ore 17 alle ore 22,30 con buffet,  mentre domenica 30 e lunedì 31 dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle ore 15,30 alle 22.

Gli alunni delle elementari sono stati  invitati a partecipare alla mostra lunedì 31 marzo in diversi turni dalle 9.30 alle 17.

Info   www.lavocealice.com     

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.