Beethoven – Sonate per pianoforte

Beethoven – Sonate per pianoforte

Stresa Festival, 21 agosto 2020 Hotel Regina Palace

Sempre con spirito di offerta al pubblico festivaliero, lo Stresa festival ha programmato anche delle esibizioni pomeridiane: in questo caso presso le sale dell’Hotel Regina Palace, dove in un programma eclettico e ricco di variazioni e colori  è presentato da un grande pianista italiano : Pietro De Maria.

Beethoven – Sonate per pianoforte

Stresa Festival, 21 agosto 2020 Hotel Regina Palace

 

L.V. BEETHOVEN, Sonata op. 2 nn. 1 e 2; op. 10 n. 2; op. 14 n. 2; op. 111

Questo concerto rientra nell’area tematica Beethoven 2.0

 

Pietro De Maria, pianoforte

Il pianista di questo pomeriggio, Pietro De Maria,   vanta la vincita di Premi prestigiosi, quale il premio Critica al Concorso Tchaikovsky di Mosca nel 1990, Il Primo premio al Dino Ciani sempre nel 1990 e nel 1997 gli è stato assegnato il premio Mendelsshon di Salisburgo; accademico di Santa Ceciclia, insegna al Mozartmuseum di Salisburgo.

Fin dal primo tocco spicca la salda tecnica acquisita certamente con dedizione, studio e passione.

La partitura non semplice prevede virtuosismi all’inverosimile che il solista rincorre con cromatismi brillanti e da cui traspare continuamente l’animo sensibile dell’artista.

Alla ripresa della seconda parte del concerto De Maria esprime la dedica di questo concerto al compianto Marcello Abbado, in giuria, quando giovane aveva presentato e vinto in concorsi, i due brani a seguire: delicata sensibilità.

La carica interpretativa di De Maria è non comune e riesce a descrivere tutti i sentimenti e le passioni fino alla ‘moderna e contemporanea’ sonata n.32 op 111.

 

La Musica vince sempre

 

Renzo Bellardone

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.