www.orchestrarossini.it

www.orchestrarossini.it Visionando il nostro sito nella sezione formazione (HOME>FORMAZIONE) potrà anche approfondire il nostro costante impegno istituzionale sulla formazione a 360 gradi.

Scuola di Scenografia – Accademia di Belle Arti di Urbino

Scuola di Scenografia – Accademia di Belle Arti di Urbino
Scuola di Scenografia – Accademia di Belle Arti di Urbino     TEATROLTRE 2016 Liberamente ispirato a I beati anni del castigo di Fleur Jaeggy. Giovedì 5 Maggio ore 21 Venerdi 6 Maggio ore 21 Sabato 7 Maggio ore 21 (spettacoli a numero limitato posti 30) Scuola di Scenografia Accademia di Belle Arti di Urbino Aulateatro | Via Timoteo Viti 1, Urbino Con Aurelia D’Alessandro, Giulia Astolfi, Daniela Ciaparrone, Federica Foglia, Jessica Fuina, Chiara Lavana, Mattia Michetti, Tommaso Nardin, Alessandra Romagnoli, Nike Sama, Angelica Sbrega, Monica Scaloni, Giulia Schiavone, Federica Serra, Daniela Tebaldi, Giada Tonioni, Sofia Vernaleone, Francesco Zanuccoli. Con la partecipazione amichevole di Maria Paola Benedetti, Giorgio Donini, Francesca Gabucci, Daniela Tebaldi. Progetto Scuola di Scenografia Accademia di Belle Arti di Urbino Lucia Bramati, Mattia Bonomi, Francesco Calcagnini, Alberto Cannoni, Daniela Ciaparrone, Antonio Curcetti, Francesca Di Serio, Marcella Fiordegiglio, Federica Foglia, Jessica Fuina, Irene Furlan, Virginia Gidiucci, Jergen Koci, Alessandro Lucarini, Sarah Menichini, Tommaso Nardin, Lucia Petroni, Alessandra Romagnoli, Federica Torroni, Irene Trenta, Maria Chiara Torcolacci, Sofia Rossi, Sofia Vernaleone. Si ringrazia Nicolò Bagar, Mattia Bonomi, Francesco Calcagnini, Eleanora Claudia Colagiacomi Vasquez, Valerio Corzani, Amenris De Angeli, Angelo Di Serio, Luca Domenicucci, Alessandro Doria, Frati Minori Conventuali del Convento di San Francesco di Urbino, Mario Mariani Giuseppe Mascia, Paola Mariani, Monica Miniucchi, Davide Riboli, Marika Ricchi, Andrea Solomita, Camilo Trincia, Luisa Valentini, Luca Vannoni. Avvertenza Guten Tag. La direzione del Bausler Institut vi invita ad inquisire lo spazio con cautela ed imprudenza: dove abitano ossessioni e nostalgie, nessun cuore è al sicuro. Qualcuno, qui, ha perso anche la testa. Tutto ciò che vedrete è probabilmente solo l’eco di una vita già vissuta, o il presagio di quella che verrà. E nel mentre che osservate, il vostro sguardo è ricambiato anche da chi non ha occhi. Ma prego, fatevi avanti. E ricordate: nell’Appenzell non si può fare a meno di passeggiare. Benvenuti al Bausler...

GIANANDREA NOSEDA in MASTERCLASS al CONSERVATORIO ‘VERDI’ di MILANO

GIANANDREA NOSEDA in MASTERCLASS al CONSERVATORIO ‘VERDI’ di MILANO
...

28 novembre – Museo Borgogna-Vercelli- “Hours Of Being – Momenti dell’essere”

28 novembre – Museo Borgogna-Vercelli- “Hours Of Being – Momenti dell’essere”
Sabato 28 novembre, ore 21 Hours Of Being – Momenti dell’essere Riflessi e riflessioni da Virginia Woolf Concerto a cura della Società del Quartetto Sabato 28 novembre 2015, al Museo Borgogna ore 21, per la Stagione della Società del Quartetto, inserito nella rassegna “l’Arte si fa sentire” del Museo Borgogna è in programma il concerto intitolato “Hour of being” momenti dell’essere: riflessi e riflessioni su Virgia Woolf, con interpreti il pianista Massimiliano Genot e le voci recitanti di Ivo De Palma e Licia Di Pillo. Tra le note del grande compositore americano Philip Glass dal film “The Hours”, eseguite dal vivo da Massimiliano Genot, Licia Di Pillo e Ivo De Palma danno voce e suggestione alla scrittura di Virginia Woolf, altamente sperimentale all’epoca della redazione e ancor oggi modernissima e certo non convenzionale. La “trama” di molti suoi scritti, compresi i racconti da cui sono tratti i materiali per la serata, è spesso molto semplice, addirittura banale. Il punto di osservazione, espresso in terza persona, è la coscienza dei personaggi e non quello di un narratore super-partes: per questo la narrazione abbonda di impressioni visive e uditive, di libere associazioni, di possibili digressioni, trasformando il racconto in uno o più percorsi interiori permettendoci di comprendere ciò che si muove “nel” personaggio. Nato nel 1962, Ivo De Palma è attore e doppiatore dal 1983. Ha intrapreso la carriera, prevalentemente vocale, sulla piazza di Milano, che negli anni ʼ80/ʼ90 vede il doppiaggio come specializzazione in forte crescita. Dai primi anni ’90 è anche direttore di doppiaggio e, negli ultimi tempi, apprezzato dialoghista. Ha dato la voce a svariati personaggi, prevalentemente in ambito animazione (che a Milano per molto tempo è stato il genere che andava per la maggiore), rimasti nel cuore degli appassionati: tra i moltissimi altri, Pegasus dei Cavalieri dello Zodiaco, Mirko in Kiss Me Licia, Rukawa in Slam Dunk, Maito Gai in Naruto, Toki nei nuovi film di Ken il Guerriero. E’ anche stato la voce italiana di Frank Cooper nella soap-opera Sentieri, e negli ultimi tempi di Kevin nella sit-com di successo “How I met your mother”. La sua voce è presente in numerosi videogiochi tra i più noti degli ultimi anni: Assassin’s Creed, World of Warcraft, Mercenaries, Kill Zone, Resident Evil, e in svariati spot pubblicitari locali e nazionali. Presso Filmdubsters-Torino, da tempo cura vari progetti audio/video e multimediali per conto proprio, con un’attenzione particolare alla resa vocale del verso poetico: numerose sono le videopoesie pubblicate sul suo canale Youtube, di autori noti e anche (molto) meno noti. L’impegno profuso nell’interpretazione si combina col dettaglio della ripresa vocale, per un ascolto sempre coinvolgente ed emozionante. A Torino, propone anche i suoi corsi, legati all’uso della voce, con particolare riguardo alla resa a microfono e alla trasposizione in italiano di contenuti provenienti dall’estero: dizione, doppiaggio, adattamento dialoghi. Licia Di Pillo ha seguito il corso di dizione, espressione vocale, recitazione al microfono e doppiaggio con Ivo De Palma. Incuriosita e stimolata dai legami tra le varie forme d’arte ha partecipato a reading e spettacoli teatrali contraddistinti dall’approfondimento del rapporto tra parola e suono. Tra le collaborazioni più recenti si ricordano “Lezioni di Piano – The Piano” lettura – concerto a due voci e pianoforte tratta dal film di Jane Campion al Museo Borgogna di Vercelli, “Suona Suona, Rimbaud!” alla Fondazione Merz di Torino (voce e pianoforte), “Liszt, l’ultimo incontro” all’interno della rassegna “Liszt, Roma, Sgambati … e altro” di Villa D’Este a Tivoli per voce e pianoforte. Massimiliano Génot...

FRANCISCO GATELL riceve il premio Aureliano Pertile

FRANCISCO GATELL riceve il premio Aureliano Pertile
Il tenore FRANCISCO GATELL il 28 ottobre 2015 al Teatro Alfieri di Asti riceve il prestigioso riconoscimento intitolato ad Aureliano...

Scuola di Scenografia Urbino

Scuola di Scenografia Urbino
direttamente dal sito che invitiamo a visitare! Per i giovani e per il nostro paese  una grande opportunità per un futuro dinamico evolutivo. Scuola di Scenografia La scuola di scenografia di Urbino, geograficamente nel cuore di una rete di teatri, tende a preparare i suoi allievi per l’officina reale della scena, favorendo un percorso didattico che comprende conoscenze e competenze su tutte le fasi dell’allestimento dello spettacolo. Gli allievi possono così modellarsi un ingresso preferenziale nella domanda di lavoro espressa dal sistema teatrale....