STRESA FESTIVAL 2014

STRESA FESTIVAL  2014
È alle porte una nuova edizione delle Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore i cui 24 concerti esclusivi sono ambientati come sempre nelle meravigliose sedi sul Lago Maggiore e nei suoi dintorni. Il 53° Stresa Festival si apre con la terza edizione dei Midsummer Jazz Concerts, mini rassegna jazz in riva al lago, che si svolgerà sul Lungolago La Palazzola nel weekend dal 24 al 27 luglio. Questa splendida porzione di lago stresiana, con la sua natura generosa e le Isole Borromeo a fare da splendida cornice, sarà l’ideale sede open-air per le sei coinvolgenti proposte per gli appassionati di musica improvvisata. L’inaugurazione della rassegna, giovedì 24 luglio alle ore 21.00, è affidata a Stefano Bollani, che ritroverà a Stresa lo straordinario mandolinista brasiliano Hamilton de Holanda. Venerdì 25 luglio (ore 21.00) tornano a Stresa, insieme, due “grandi”: il chitarrista statunitense Al Di Meola e il pianista cubano Gonzalo Rubalcaba. Sabato 26 luglio alle ore 18.30 tre mostri sacri del jazz, David Liebman, Steve Swallow e Adam Nussbaum, riuniti in We Three, precederanno l’esibizione del Joshua Redman Quartet (ore 21). Domenica 27 luglio alle 18.30 tornano, come Duo Soupstar, Giovanni Guidi al pianoforte e Gianluca Petrella al trombone. I Midsummer Jazz Concerts 2014 si concludono infine alle 21 di domenica con l’attesa esibizione della John Scofield Überjam Band. Stresa Festival riprenderà poi dal 19 agosto con il ciclo completo, in due serate, delle Suite per violoncello solo di Bach nello splendido Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno. Protagonista  quest’anno sarà il brillante violoncellista tedesco Johannes Moser. Il corpo centrale andrà in scena dal 22 agosto al 6 settembre: il tema Musica in movimento lancia uno sguardo all’interazione della musica con altre forme di spettacolo oltre che a un’offerta più ampia sotto il profilo delle nuove composizioni. Una proposta che si articola in diversi segmenti che hanno un denominatore comune nella scelta rigorosa di musicisti e formazioni di alta professionalità. Per “movimento” si intende sia quello puramente figurativo, nel nostro caso cinema, teatro e multimedialità, sia quello idealmente legato a una proiezione verso il futuro, identificato in nuove composizioni (appositamente commissionate o in prima assoluta), rielaborazioni originali, musica improvvisata. Il concerto inaugurale della stagione, il numero 1000 nella storia lunga oltre mezzo secolo delle  Settimane Musicali di Stresa, è affidato a Orchestra e Coro del Teatro Regio di Torino, diretti da Gianandrea Noseda, che proporranno una selezione di arie da Guglielmo Tell di Rossini con lo splendido cast vocale internazionale formato dal baritono Luca Salsi, dal tenore John Osborn e dal soprano Angela Meade, oltre alla suite Rossiniana di Respighi. Domenica 31 agosto Christoph Eschenbach dirigerà la Gustav Mahler Jugendorchester in Les offrandes oubliées di Messiaen e nella Sinfonia n. 5 di Čajkovskij. Il pianista statunitense Tzimon Barto sarà inoltre protagonista del Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 del compositore contemporaneo Wolfgang  Rihm, commissione del Salzburg Festival ed eseguito in prima mondiale pochi giorni prima. Martedì 2 settembre torna al Palacongressi la Stresa Festival Orchestra diretta da Gianandrea Noseda: in programma il Concerto in re per archi di Stravinskij e la Sinfonia n. 8 di Beethoven. Un esperimento multimediale riguarderà l’Orpheus di Stravinskij che sarà sottolineato visivamente dal teatro di figura realizzato, a cura di Stefano Monti e Monique Arnaud, dagli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche del Teatro dell’Università IUAV di Venezia e sottolineato da elementi scenici dello scultore Vincenzo Balena. Grande protagonista del concerto di chiusura del Festival, sabato...

TORINO (teatro Regio) e PECHINO

TORINO (teatro Regio) e PECHINO
Firmato uno storico accordo tra il Teatro Regio di Torino e il National Center for Performing Arts di Pechino. L’accordo prevede scambi di conoscenze, workshop, corsi di formazione, stage e, soprattutto, la prima coproduzione italo-cinese di un’opera: Samson et Dalila …ovvero 参孙与达利拉 di Camille Saint-Saëns.  ...

NOLI MUSICA FESTIVAL

Ecco il programma ufficiale dell’edizione 2014 del       ...

ANTONIA AIMINI a STRESA

ANTONIA  AIMINI a STRESA

a Redipuglia il Requiem di Verdi

a Redipuglia  il Requiem di Verdi
Domenica 6 luglio alle ore 21 al Sacrario di Redipuglia  il maestro Riccardo Muti dirigerà un concerto per ricordare le vittime di tutte le guerre alla presenza dei presidenti di Austria, Croazia, Italia e Slovenia. (Inoltre  annuncia per il 30 giugno un omaggio a Claudio Abbado, con la sua Orchestra Mozart).   Il concerto, “Requiem per le vittime di tutte le guerre”, rappresenta l’evento principale della venticinquesima edizione del Ravenna Festival, ieri annunciata al teatro Alighieri del capoluogo romagnolo, e fa parte delle Commemorazioni Nazionali per il Centenario della Grande guerra.  il maestro Muti dirigerà i giovani dell’orchestra Luigi Cherubini, da lui fondata, il coro del Friuli Venezia Giulia, oltre a musicisti e coristi del teatro Verdi di Trieste e di prestigiose compagini internazionali appartenenti a Paesi che presero parte alla Grande Guerra. Al di fuori di quelli della Cherubini, che resterà col suo nome, gli altri musicisti costituiranno la European Spirit of Youth Orchestra. Le voci soliste saranno quelle del soprano Tatiana Serjan, del mezzosoprano Daniela Barcellona, del tenore Saimir Pirgu, del basso Riccardo Zanellato.  Per chi avrà piacere di seguire l’evento, Il Requiem dal Sacrario di Redipuglia verrà trasmesso su Rai 3 il 6 luglio 2014 alle ore 21:00 circa. Un personale caro ricordo con Daniela Barcellona (mezzosoprano nel Requiem di...

Musica in Quota 2014: 14 concerti tra le montagne del VCO dal 14 giugno al 20 settembre

Musica in Quota 2014: 14 concerti tra le montagne del VCO dal 14 giugno al 20 settembre
Ritorna con l’estate Musica in Quota, la rassegna concertistica itinerante tra luoghi di intatta bellezza alpina del Verbano Cusio Ossola, nata da un’idea dell’Assessorato provinciale alla Cultura e alla Montagna, e negli anni affermatasi tra le manifestazioni più seguite del territorio tra ‘laghi e montagne’. “Per assicurare alla manifestazione gambe per proseguire il cammino intrapreso, lo scorso anno abbiamo favorito la costituzione dell’omonima Associazione che si occupa della sua organizzazione. Il sodalizio ha fatto propria la mission di questa iniziativa, fin dall’inizio volta a diffondere la conoscenza di luoghi di autentica bellezza alpina della nostra Provincia tra un pubblico incline ad apprezzare proposte che s’inseriscono nel quadro di un turismo sostenibile: voce fondamentale per le possibilità di sviluppo di una nuova economia montana. L’ascolto di musica live di qualità avviene dopo essersi guadagnati la meta, accompagnati da guide escursionistiche ambientali, e una volta giunti in ‘vetta’ si può godere dell’ospitalità dei rifugisti. Le finalità, oltre a quelle di promozione turistica e di animazione culturale, sono dunque di stimolo a una ‘filiera’ che trae le proprie risorse dal prezioso patrimonio ambientale e paesaggistico del Verbano Cusio Ossola” spiega il Presidente della Provincia Massimo Nobili.   “Anche quest’edizione di Musica in Quota conferma tra i suoi quattordici concerti quello particolarmente partecipato della vigilia di Ferragosto, interamente ripreso e mandato in onda da VCOAzzurraTV. L’appuntamento di giovedì 14 agosto – fa sapere l’Assessore provinciale alla Cultura Claudio Cottini – sarà all’Alpe Devero con l’Ente Musicale di Verbania. Ma non da meno per la capacità di coinvolgimento e suggestione del binomio ‘musica e natura’, motivo dominante della rassegna, sono le altre proposte che si susseguiranno dopo il debutto con la conferenza stampa-concerto all’Alpe Piana Rovei, nel comune di Casale Corte Cerro. Ci saranno infatti occasioni per camminare alla scoperta di scorci montani regalati dai sentieri che portano al Pian d’Arla in ValGrande, a Salecchio e Foppiano in Valle Antigorio, all’Alpe Vercio di Mergozzo, al Mottarone, in Valle Cannobina all’Alpe Pluni, al Lago di Matogno in Valle Isorno, al Piano dei Camosci in Valle Formazza, a Cigogna e al Lago di Onzo. Una serie di itinerari in cui vanno inseriti – novità di quest’anno – uno sconfinamento in Svizzera, domenica 31 agosto alla Binntalhutte, il rifugio in Alta Valle di Binn nel Vallese, dove è in programma un omaggio alla cultura musicale del Brasile con un concerto a base di bossa nova. Sul piano della collaborazione italo-svizzera va anche nominata la giornata di domenica 20 luglio ai Bagni di Craveggia, sul confine tra Valle Vigezzo e Canton Ticino, facilmente raggiungibili dai paesi della Valle Onsernone di Spruga e Comologno. Ad attendere gli escursionisti all’antica stazione termale, oggetto di restauri grazie al progetto Interreg Frontiere di Acqua e Pace, ci sarà un salotto musicale barocco”. Partner di Musica in Quota 2014 sono Il Consiglio Regionale del Piemonte, la Fondazione Banca Popolare di Intra, il Parco Nazionale Valgrande, le Aree Protette dell’Ossola, il Comune di Baceno, Idroelettriche Riunite SpA, Enel Green Power. La manifestazione si avvale della collaborazione della Cooperativa Valgrande, dell’associazione AccompagNatur, del CAI-Sezioni Est Monterosa, dell’associazione musicale Accademia e di AGRAP (l’Associazione dei Gestori dei Rifugi Alpini del Piemonte. Qui di seguito i 14 appuntamenti di Musica in Quota 2014, ricordando che per informazioni e adesioni all’associazione si invita a contattare la mail musicainquota@gmail.com o a seguire – soprattutto per restare aggiornati sul procedere della manifestazione – la pagina www.facebook.com/musicainquota.   Sabato 14 giugno, ore 11.00 ALPE PIANA ROVEI (760 m) in Casale Corte Cerro (VB) “BURLE, BEFFE E DILEGGI PER PRENDERE LA VITA CON IRONIA” ANGELA CENTOLA...

ACCADEMIA BELLE ARTI DI URBINO

ACCADEMIA BELLE ARTI DI URBINO
Accademia di Belle Arti di Urbino SCUOLA DI SCENOGRAFIA + VISUAL MOTION DESIGN Rossini Opera Festival 11, 14, 17 e 20 agosto, ore 20.00 Teatro Rossini IL BARBIERE DI SIVIGLIA Commedia di Cesare Sterbini Edizione critica Fondazione Rossini/Casa Ricordi, a cura di Alberto Zedda Direttore GIACOMO SAGRIPANTI Elementi scenici e movimenti di regia ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI...

ACCADEMIA ROSSINIANA – PESARO 2014

ACCADEMIA ROSSINIANA – PESARO 2014
COMUNICATO  STAMPA  da  R.O.F. 2014 Prende il via giovedì 3 luglio al Teatro Sperimentale la XXVI edizione dell’Accademia Rossiniana, seminario permanente di studio sui problemi dell’interpretazione belcantistica moderna diretto da Alberto Zedda. L’Accademia, secondo una formula ormai collaudata, propone ad allievi e uditori lezioni di interpretazione vocale e di arte scenica, conferenze a tema, master class e incontri con gli artisti impegnati nelle opere del Rossini Opera Festival. Quest’anno vi partecipano 19 allievi effettivi, selezionati tra oltre 250 candidati provenienti da 41 nazioni dei cinque continenti: Argentina, Armenia, Australia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Corea del Sud, Croazia, Estonia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Grecia, Hong Kong, Inghilterra, Israele, Italia, Kazakistan, Kossovo, Malta, Messico, Moldova, Olanda, Perù, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Sud Africa, Svezia, Turchia, Ucraina e Ungheria. Accanto alle lezioni e alle master class tenute da Alberto Zedda con il coordinamento musicale di Anna Bigliardi, il programma comprende interventi del Sovrintendente del Festival Gianfranco Mariotti, dei registi Luca Ronconi, Mario Martone ed Elisabetta Courir, del musicologo e direttore d’orchestra Marco Mencoboni, del capotruccatore del Festival Luca Oblach, del fisioterapista Frank Musarra e del foniatra Franco Fussi, oltre agli incontri con le compagnie di canto di Armida e Aureliano in Palmira, in scena al Rossini Opera Festival 2014. Tra le novità della XXVI edizione si segnala la masterclass tenuta dal tenore Juan Diego Flórez. Al termine dei corsi, venerdì 18 luglio alle 20, si terrà il consueto Concerto finale, nel corso del quale gli allievi, accompagnati al pianoforte da Anna Bigliardi, canteranno arie da Il viaggio a Reims e da altre opere rossiniane. Alcuni tra i solisti dell’Accademia Rossiniana si esibiranno inoltre domenica 27 luglio alle 20 a Villa Matarazzo (Gradara) Il ricavato della serata andrà a sostegno dell’attività dello IOPRA – Istituto Oncologico Pesarese ‘Raffaele Antoniello’. Per informazioni: 0721.32230. I giovani talenti dell’Accademia Rossiniana saranno infine protagonisti de Il viaggio a Reims, che andrà in scena al Teatro Rossini il 13 e il 16 agosto nell’ambito del Festival Giovane della XXXV edizione del Rossini Opera...

Accademia Corale Stefano Tempia -STAGIONE 2014-2015

Accademia Corale Stefano Tempia -STAGIONE 2014-2015
Tredici concerti, da Haydn all’Antico Egitto Stagione 2014 – 2015  Innovazione e tradizione, classico e contemporaneo, giovani talenti e musicisti di fama: ecco gli ingredienti per la Stagione 2014 – 2015 dell’Accademia Corale Stefano Tempia che, con i suoi tredici appuntamenti (tra il 9 novembre 2014 e il 15 giugno 2015), si conferma centrale nel panorama musicale cittadino.  In cartellone sei concerti con coro e orchestra, due concerti vocali, di cui uno a cappella, quattro concerti strumentali e tre serate dedicate ai giovani talenti. Tra le novità tre premi destinati a giovani musicisti, di cui due di nuova acquisizione, e un’attenzione crescente a progetti di collaborazione con altri enti e associazioni musicali. Come da tradizione recente l’inaugurazione sarà imponente con il Coro e l’Orchestra della Tempia diretti dal direttore artistico Guido Maria Guida in un doppio appuntamento novembrino il 9 (anteprima, aperta al pubblico, alle 18) e il 10 (concerto, alle 21) negli spazi del Conservatorio “G. Verdi”. In programma la Missa in tempore belli di F.J.  Haydn, la sinfonia Le Matin e la Scena e aria di Berenice (su testo di P. Metastasio) che costituisce una prima assoluta a Torino e verrà interpretata dalla spagnola Eugenia Burgoyne, specialista di fama internazionale del Barocco e del ‘700. Il concerto natalizio, nella sala del Tempio Valdese il 22 dicembre, segnerà poi un punto di arrivo e contemporaneamente una nuova partenza per il nostro Coro. Gli Accademici, grazie alla guida del Maestro Dario Tabbia, saranno infatti chiamati a confrontarsi per la prima volta con le musiche di Bach. Al procedere della stagione ecco quindi alcune importanti coproduzioni, come quella con l’Orchestra De Sono all’interno del Progetto “Schubert” (il 30 marzo al Conservatorio) concepito congiuntamente da De Sono, Antidogma e Tempia per eseguire opere del compositore viennese e stimolare la scrittura di nuove musiche a lui ispirate. Di grande interesse anche il ritorno de I solisti del madrigale (il 20 aprile al Tempio Valdese) diretti da Giovanni Acciai, che eseguiranno brani di Gesualdo e autori coevi, e la considerevole presenza in cartellone della musica da camera eseguita da strumentisti di chiara fama. Culmine della stagione sarà il concerto del 15 giugno 2015 (preceduto dall’anteprima, aperta al pubblico, il 14) che, in omaggio alla tematica Torino/Berlino interna ai vari progetti proposti per l’EXPO, vedrà il ritorno a Torino di Daniele Damiano, primo fagotto dei Berliner Philharmoniker. Mozart sarà il filo conduttore di questa lieta occasione concepita, per celebrare la riapertura del Museo Egizio dopo i restauri, con un programma a tema che spazierà da Thamos, Re degli Egizi fino ad alcuni brani tratti da Il Flauto magico. Ma le collaborazioni sono numerose. Un altro elemento di spicco della Stagione 2014 – 2015, infatti, sarà la presenza dell’Accademia Stefano Tempia nel board del Concorso Pianistico Internazionale “Casagrande” e, il vincitore del prestigioso titolo 2014, sarà ospite del cartellone con un concerto solistico previsto per il 9 marzo al Teatro Vittoria. Una novità importante che conferma l’attenzione dell’Accademia Corale cittadina alla valorizzazione dei giovani. Una prassi che, comunque, è evidente grazie agli appuntamenti ormai classici della rassegna Giovani Talenti (nella nuova stagione saranno due date) e del Premio Tempia che, realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Torino, arriverà nel 2014 alla sua terza edizione. Prima edizione, invece, per un nuovo premio destinato ad un allievo del Conservatorio di Torino dal Maestro Damiano che, dopo una selezione mediante audizione, devolverà il suo cachet al vincitore. La Stagione 2014-2015 è realizzata Con il contributo di MIBAC – Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo...

FESTIVAL MOZART – Torino Piazza San Carlo

FESTIVAL MOZART – Torino Piazza San Carlo
  Festival Mozart Torino | 18 – 23 luglio 2014 Torino suona Mozart Un grande palcoscenico a cielo apertonella scenografia barocca di Piazza San Carlo.Concerti, sinfonie e opere.I capolavori mozartiani eseguitida grandi interpreti della musica classica. Anteprima Piazza San Carlo, ore 21.30 venerdì 18 luglio Don Giovanni Orchestra e Coro del Teatro Regio di Torino Daniele Callegari, direttore sabato 19 luglio Exultate, jubilate mottetto in fa maggiore K. 165Requiem in re minore per soli, coro e orchestra K. 626 Orchestra Sinfonica Nazionale della RaiCoro del Teatro Regio di Torino Juraj Valčuha, direttoreClaudio Fenoglio, maestro del coro domenica 20 luglio Sinfonia in re maggiore K. 385 “Haffner”Concerto in la maggiore per clarinetto e orchestra K. 622Concerto in sol maggiore per violino e orchestra K. 216 Orchestra Filarmonica di Torino Federico Maria Sardelli, direttore lunedì 21 luglio Sinfonia in sol minore K. 550Sinfonia in do maggiore K. 551 “Jupiter” Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Juraj Valčuha, direttore martedì 22 luglio Concerto in do maggiore per flauto, arpa e orchestra K. 299Concerto in do maggiore per pianoforte e orchestra K. 467Concerto in la maggiore per pianoforte e orchestra K. 488 Orchestra Filarmonica di Torino Federico Maria Sardelli, direttore mercoledì 23 luglio Il flauto magico Orchestra e Coro del Teatro Regio di TorinoCoro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi” Francesco Pasqualetti, direttoreClaudio Fenoglio, maestro dei cori Tutte le sere alle 21 guida all’ascolto a cura di Giorgio Pestelli e inoltre… L’Academia Montis Regalis eseguirà con strumenti originali due coinvolgentiprogrammi di lieder e sonate del grande compositore di SalisburgoGli allievi del Conservatorio Giuseppe Verdi, animeranno luoghi inusuali dellacittà con le più significative pagine mozartiane. Tutti gli eventi sono...